2017 09 05 trello catTrello è uno strumento semplice e intuitivo da utilizzare online per creare liste di attività da svolgere e tenere facilmente sott’occhio l’andamento di un progetto, soprattutto quando si lavora in gruppo.

Per me è stata una piacevole sorpresa perché cercavo uno strumento veloce da imparare e che non avesse funzionalità estremamente sofisticate.
Io lo uso infatti per monitorare la programmazione degli articoli del blog e come ToDo list in un progetto web per fissare gli step di lavoro e spuntare man mano le operazioni concluse. Niente di complicato quindi, solo un aiuto per vedere a colpo d’occhio la situazione e tenerla aggiornata.

Trello è bravissimo in questo perché ti permette di creare delle bacheche (che possono corrispondere ai progetti) che contengono una o più liste. Ogni lista è composta da schede (le singole attività) in cui puoi inserire molte informazioni.

In Trello puoi creare tutte le bacheche che vuoi e in ognuna puoi inserire infinite liste. Ad esempio, per la programmazione del calendario editoriale del tuo  blog potresti avere queste liste:

  •  idee da sviluppare
  •  articoli in lavorazione
  •  articoli pronti per la pubblicazione
  • archivio articoli già pubblicati

Le bacheche possono essere condivise in un gruppo di utenti in cui ognuno può commentare e segnare il lavoro svolto. Tutti così avranno la situazione del progetto sotto controllo.

maschera di inserimento di un'attività

Ogni elemento di una lista è una scheda, che corrisponde a un’attività. Ogni scheda può avere:

  • titolo
  • descrizione
  • checklist di punti che riguardano l’attività, che si possono spuntare man mano che un’azione viene conclusa
  • commenti: utili come memo o quando si lavora in gruppo
  • scadenza che viene indicata in arancio quando si avvicina e in rosso quando viene superata. Una volta terminata l’azione, si può segnare come fatta, quindi il colore sulla data diventa verde
  • file allegati
  • etichetta: per assegnare un colore alla scheda per renderla riconoscibile dalle altre.

All’interno della scheda c’è poi la sezione con l’elenco delle attività svolte su di essa da ogni membro del gruppo. In questo modo ognuno può controllare quale lavoro è stato fatto dagli altri e quando.

Le liste sono incolonnate e le schede possono essere spostate da una all’altra semplicemente trascinandole.

La versione a pagamento delle funzionalità aggiuntive ma, almeno per le mie esigenze, quella gratuita è più che sufficiente.

Per utilizzare Trello visita il sito: http://www.trello.com.

Hai bisogno di aiuto per creare il calendario editoriale del tuo blog o per organizzare un progetto di lavoro? Contattami e ti aiuterò a sfruttare al massimo le potenzialità di Trello.